CAN 2015, Day 6: Tunisia in testa al gruppo B, lutto per Gourcuff

SCARICA L’E-BOOK AFRICALCIO

La Tunisia si appropria della vetta del gruppo B, ma i giochi restano ancora aperti. Nel frattempo viene annunciata la morte di Christian Gourcuff, il CT dell’Algeria che oggi affronterà il Ghana: non è chiaro se l’allenatore francese sarà in panchina, mentre la federcalcio algerina ha espresso le sue condoglianze al commissario tecnico.

ZAMBIA – TUNISIA 1-1
14’ st Mayuka | 25’ st Moncer, 42′ st Chikaoui

I due allenatori propongono tre cambi nell’undici di partenza rispetto alla prima partita. Sorprendente la scelta di Leekens che lascia in panchina Mohamed Ali Moncer, autore del gol contro Capo Verde. Fuori anche Nater e Hamza Mathlouthi, dentro Dedoui, Hocine e Msakni. Per lo Zambia, Munthali, Musunda e Kangwa sostituiscono Lungu, Kampamba e l’infortunato Sinkala.

Dopo soli tre minuti la partita potrebbe gi‡ sbloccarsi. Khazri Ë in area e dalla linea di fondo, prova a rimettere al centro, ma Sunzu intercetta con la mano. Involontariamente, ma il danno Ë netto. L’arbitro guineano Bangoura sorvola. Segue una mezzoretta di torpore animata da Mweene, il portiere Zambiano eroe del 2012: prime esce fuori dall’area e di petto anticipa Akaichi, poi esce al limite dell’area e lo stesso Akaichi lo colpisce.  Poi, tra il 32′ e il 42′, lo Zambia prende decisamente il sopravvento e Aymen Mathlouthi diventa assoluto protagonista. Il portiere tunisino para un tiro da fuori di Kalaba, una bella girata di Sunzu (gran dribbling e bel cross di Musonda in quest’occasione) e un copo di testa di Mayuta. Kalaba, inoltre, manda a lato un pallone regalatogli da un disimpegno errato di Ben Youssef. Il primo tempo si chiude 0-0.

Si ricomincia col torpore. Dopo un tiro velleitario di Kalaba (comunque il migliore dei suoi),  Mkasni reclama un calcio di rigore per un intervento da dietro subito in area. Le aquile di Cartagine hanno molto da recriminare, perchÈ neanche due minuti dopo lo Zambia passa. Azione di Kalaba che entra in area da sinistra scodella verso il centro, Kangwa non riesce a toccare, arriva Mayuka che scarica in porta mentre la difesa tunisina sta a guardare: 1-0. Musonda, prima, Kalaba, poco dopo, danno spettacolo, ma lo Zambia va solo vicino al raddoppio. Per di più Mayuka si fa male nel tentativo di deviare da pochi passi in rete un bel cross rasoterra di Kalaba. Ma non deve andare così. Con Mayuka a bordo campo, al 70′, su corner del neoentrato Moncer, una spizzata a centro area di Kalaba non impedisce alla palla di arrivare ad Akaïchi, che sul secondo palo non ha difficoltà a segnare la rete del pareggio. I tunisini sono ora più pericolosi, grazie alla maggiore intesa tra Ali Moncer e Chikaoui. All’87’ è proprio quest’ultimo che schiaccia di testa in rete un bellissimo cross di Mkasni. Finisce 2-1 per la Tunisia e il risultato rompe l’equilibrio nel Gruppo B. [a cura di Calcio Romantico]

ZAMBIA – TUNISIA 1-1
ZAMBIA: Mweene, Nkausa, Sunzu, Mbola, Munthali, Mtonga, Musonda, Kalaba, Singuluma, Mayuka (27’ st Mwanza), Kangwa (42’ st Mulenga) All. Janza.
TUNISIA: Mathlouthi A., Ben Youssef, Abdennour, Maâloul, Bedoui, Ragued, Khazri (23’ st Moncer), Saihi (30’ st Sassi), Msakni, Chikhaoui, Akaïchi (80′ Younes). All. Leekens.
GOL: 14’ st Mayuka | 25’ st Moncer, 42’ st Chikaoui

CAPO VERDE – RD CONGO 0-0

Pareggio a reti bianche tra Capo Verde e RD Congo, entrambe ferme con 2 punti al secondo e terzo posto del girone B. Partita particolarmente negativa per i congolesi, che dopo nemmeno venti minuti di gioco perdono per infortunio il capitano Youssouf Mulumbu, a libro paga del West Bromwich Albion. Buon primo tempo per Capo Verde, incapace però di creare occasioni di fronte a una difesa molto profonda da parte degli avversari.

Anche il secondo tempo è, come la prima frazione di gioco, privo di emozioni. I congolesi sembrano migliorare, mentre Capo Verde sembra aver perso la sua creatività, nonostante abbia la migliore occasione del match a sette minuti dalla fine, quando un colpo di testa di Varela su cross di Héldon costringe Kidiaba a un salvataggio disperato. C’è tempo giusto per un’altra occasione per Héldon, gestita da Kidiaba, prima che l’arbitro fischi lo 0-0 finale.

CAPO VERDE – RD CONGO 0-0
CAPO VERDE: Vozinha, Carlitos, Gegé, Varela, Stopira, Babanco, Calù, Nuno Rocha, Mendes (26’ st Odaïr Fortes), Tavares (34’ st Platini), Kuca (14’ st Héldon). All. Rui Águas.
RD CONGO: Kidiaba, Mpeko, Kimwaki, Mongongu, Kasusula, Mulumbu (23’ pt Munganga), Mangulu, Mabidi (41’ st Mubele), Mabwati, Bolasie (18’ st Bokila), Mbokani. All. Ibengé.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s