CAN 2015, Day 10: il diluvio di Ebebiyín affonda Zambia e Capo Verde

SCARICA L’E-BOOK AFRICALCIO

Definiti i primi accoppiamenti dei quarti di finale dopo la terza giornata del gruppo B. Anche qui grandi sorprese: sotto una tempesta torrenziale a Ebebiyín Zambia e Capo Verde terminano la loro partita a reti bianche, restando così in balia del risultato di Bata tra Tunisia e RD Congo. L’1-1 finale dell’incontro di Bata va bene sia ai nord-africani sia all’ex Zaire, e suggella l’eliminazione dello Zambia campione 2012 e di una Capo Verde che sta pian piano diventando un’eterna promessa non mantenuta.

Ai quarti la Tunisia affronterà i padroni di casa della Guinea Equatoriale: la gara si dovrebbe disputare ad Ebebiyín, ma vi sono diverse preoccupazioni relative all’ordine pubblico, visto che l’impianto (capienza 5000 spettatori) potrebbe non essere in grado di contenere la folla equatoguineana attesa per l’incontro. Si è paventata quindi la possibilità che la gara venga spostata a Bata, in un impianto da 35 mila spettatori. Attualmente la sicurezza di Ebebiyín è garantita dalle reclute di un centro di addestramento per polizia con l’assistenza di un gruppo di poliziotti angolani mandati appositamente dal governo di Luanda per assistere le forze dell’ordine equatoguineane.

Poetico l’altro accoppiamento dei quarti di finale, con la sfida Congo contro Congo: la RD Congo ha infatti trovato sulla sua strada il Congo Brazzaville di Claude Le Roy. L’ultimo incontro tra le due squadre in Coppa d’Africa risale al 5 marzo 1974, quando la RD Congo si chiamava Zaire. Il Congo vinse 2-1 ad Alessandria di Egitto. Entrambe le squadre arrivarono alle semifinali: lo Zaire sconfisse i padroni di casa dell’Egitto, mentre il Congo, dopo aver pareggiato con lo Zambia nei minuti regolamentari, cadde ai supplementari, mancando così una finale con i propri vicini di casa. Quello Zaire vinse la Coppa d’Africa e, in quello stesso anno, fece una storica apparizione alla Coppa del Mondo. Il Congo Brazzaville perse 4-0 contro l’Egitto e si avviò verso una serie negativa in Coppa d’Africa: solo tre qualificazioni e 41 anni senza vittorie, interrotta proprio pochi giorni fa.

RD CONGO – TUNISIA 1-1
21′ st Bokila | 31′ pt Akaïchi

A Bata il cielo è coperto. Un po’ di pioggia scende nel corso del primo tempo, ma il campo sembra reggere. La Tunisia ha Sassi in campo, l’escluso è Msakni. Ali Moncer parte di nuovo dalla panchina. Per la RD Congo un solo cambio rispetto all’undici iniziale del match contro Capo Verde: Mbeba per Mulumbu.

Alle aquile di Cartagine basterebbe un pareggio, ma la squadra di Leekens non ha voglia di attendere il corso degli eventi. Al 9′ grande azione sulla sinistra di akaichi che arriva fino all’altezza della linea laterale, mette indietro per Sassi, che invece di scassare la porta prova a piazzarla e sulla linea Kimwaki respinge. Chikhaoui e lo stesso Sassi non riescono a ribadire in rete. Il numero 9 tunisino, Chikhaoui, è però imprendibile per i suoi avversari: solo un grande intervento di Kidiaba gli nega il gol. Kasusula impegna Mathlouthi su punizione, poi al 26′ nulla può il portiere congolese: ancora Chikhaoui si destreggia tra tre difensori, al momento del tiro viene contrato da Makiadi, ne esce un cross che la testa di Akaïchi tramuta in gol. Un po’ di disattenzione impedisce ai tunisini di raddoppiare: la difesa della RD Congo soffre il pressing, ma gli attaccanti avversari finiscono troppe volte in off side sulle ripartenze. Così Mbokani e compagni rimangono a galla. Per loro qualche buona azione sulla fascia destra, ma tanto fumo in attacco.

La ripresa ripropone la stessa falsa riga del primo tempo, ma i tunisini sembrano ancor più volti alla ricerca del gesto che alla concretezza. In quattro minuti la partita si decide. Dopo un colpo di testa di Mbokani che finisce sopra la traversa (62′), una bel cross rasoterra di Bolasie (era ora!) dalla sinistra non è colto da nessun compagno e innesca il contropiede tunisino. Chikhaoui dribbla qualsiasi cosa, arriva sul fondo e passa indietro a Khasri una palla che finisce malamente sopra la traversa. Passa un altro minuto e un lungo lancio è spizzato di testa da Mbokani. Il neoentrato Bokila, in forze al Grozny, scarica in rete l’1-1 e dà ragione al tecnico Ikwanga che l’ha messo in campo per affiancare Mbokani al centro. L’1-1 qualifica entrambe, ma i tunisini provano a ritornare avanti: al 74′ Kidiaba è monumentale su Younes ben imbeccato da Maâloul. La RD Congo, però, non si fa mettere alle corde come nella prima frazione un tiro di Kasusula che sibila a lato della porta di Mathlouthi convince tutti a tirare i remi in barca. Anche perché Capo Verde e Zambia rimangono sott’acqua. [Calcio Romantico]

RD CONGO – TUNISIA 2-1
RD CONGO: Kidiaba, Mpeko, Kimwaki, Mongongu (42′ st Zakuani), Kasusula, Mbemba, Makiadi, Mubele (33′ st Kabananga), Mabwati (15′ st Bokila), Bolasie, Mbokani. All. Ibengé.
TUNISIA: Mathlouthi A., Maâloul, Abdennour, Ben Youssef, Yacoubi, Mathlouthi H., Ragued (42′ st Nater), Sassi, Chickhaoui, Khazri (32′ st Moncer), Akaïchi (29′ st Younés). All. Leekens.
GOL: 21′ st Bokila | 31′ pt Akaïchi

CAPO VERDE – ZAMBIA 0-0

Non poteva cominciare peggio la presidenza di Edgar Lungu, da ventiquattrore eletto presidente dello Zambia che ha sostituito il reggente Guy Scott, primo leader bianco del continente dopo l’avvento di Mandela e non eleggibile a presidente dal momento che la Costituzione del paese consente la candidatura ai soli figli di zambiani. La nazionale dell’ex Rhodesia Settentrionale si è fermata a un pareggio a reti bianche con Capo Verde nel bel mezzo di una tempesta tropicale a Ebebiyín, la città nella giungla sul triplo confine tra Guinea Equatoriale, Gabon e Camerun. Una pioggia torrenziale accompagnata da tuoni, fulmini e forte vento, arrivata al suo apice tra l’intervallo e l’inizio della ripresa, al punto da far sembrare la sospensione dell’incontro per impraticabilità di campo ormai imminente.

La partita, invece, è arrivata fino alla fine senza che nessuna delle due squadre riuscisse a sbloccare il risultato, e a decidere l’eliminazione di Zambia e Capo Verde è stata la rete del congolese Bokila a metà del secondo tempo del contemporaneo incontro di Bata tra RD Congo e Tunisia. Se il vantaggio tunisino siglato da Akaïchi sulla mezz’ora qualificava i capoverdiani insieme alla nazionale nord-africana, la rete del congolese ha freddato le ambizioni dell’undici di Rui Águas.

Sono gli zambiani i più pericolosi nei minuti di apertura, con un colpo di testa di Evans Kangwa respinto sulla linea di porta da un difensore capoverdiano: una situazione che si ripete poi dieci minuti dopo, con però la bandierina del guardialinee alzata per un fuorigioco dello stesso Kangwa. A creare l’occasione più promettente è però Rainford Kalaba, che si vede deviare il tiro a un soffio dal palo. Solo nel finale, con la notizia del vantaggio tunisino a Bata, Capo Verde si sveglia, creando due chance con Garry Rodrigues e Toni Varela.

La ripresa si apre con una pioggia ancora più forte: i passaggi faticano a viaggiare e si cominciano a formare larghe pozzanghere sul campo, facendo temere la sospensione dell’incontro. Dopo quindici minuti di gioco, fortunatamente, la pioggia smette, ma il campo non permette grandi possibilità di gioco. La prima occasione è per il capoverdiano Djaniny, che vede il suo tiro dal limite dell’area parato da Kennedy Mweene. Le tre occasioni restanti passano tutte per i piedi di Evans Kangwa, ma lo Zambia non riesce a superare Vozinha e le due squadre sono costrette a uscire a testa bassa.

CAPO VERDE – ZAMBIA 0-0
CAPO VERDE: Vozinha, Varela F., Gegé, Stopira, Carlitos (34′ st Kuca), Varela T. (29′ st Fortes), Calu, Nuno Rocha, Rodrigues, Mendes (12′ st Djaniny), Héldon. All. Rui Águas.
ZAMBIA: Mweene, Nkausu, Mbola, Munthali (13′ st Malama), Sunzu, Mtonga, Musonda (27′ st Ngoma), Lungu, Singuluma (39′ st Mulenga), Kangwa, Kalaba. All. Renard.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s