CAF Confederation Cup: il Coton Sport affonda ma passa, l’al-Ahly non riesce a chiudere (video)

[db] Con una giornata ancora da giocare in CAF Confederation Cup, il secondo più importante torneo continentale africano per club, solo un posto è stato assegnato per le semifinali: si tratta dei camerunensi del Coton Sport, che passa il turno matematicamente nonostante le quattro reti subite dai propri inseguitori, i Léopards de Dolisie. Il poker dei Léopards è una certezza quasi matematica per la squadra di Dolisie, a cui basta un pareggio nel prossimo turno per passare alle semifinali, ma a cui potrebbe bastare anche una sconfitta in virtù dell’ottima differenza reti. Nel girone B i giochi sono ancora apertissimi: l’al-Ahly del Cairo inciampa e non riesce a chiudere la pratica semifinale, il fanalino di coda Séwé Sport invece riesce a evitare l’eliminazione e a rilanciare le proprie possibilità in vista dell’ultimo turno.

GIRONE A: Coton Sport 10, Léopards de Dolisie 8, Real Bamako 5, ASEC Mimosas 3.

COTON SPORT – LÉOPARDS DE DOLISIE 0-4
Roumdé Adjia Stadium, Garoua
Arbitro: Mohamed Said Kordi (Tunisia)
Gol: 9′ st, 30′ st e 38′ st Bidimbou, 27′ st Gandzé

Partita incredibile a Garoua: il Coton Sport, ancora matematicamente non qualificato, affonda in casa contro i Léopards de Dolisie concedendo quattro gol nella ripresa dopo un primo tempo a reti bianche. Star della serata è l’attaccante Kader Bidimbou, autore di una tripletta: si tratta di un classe ’96 molto promettente, sotto contratto per gli egiziani dell’al-Ahly, ma girato in prestito ai leopardi del Congo Brazzaville. La prima rete di Bidimbou arriva al 9′ della ripresa, quando l’attaccante viene servito oltre la difesa da un lancio da centrocampo. Il Coton Sport prova a pareggiare cinque minuti più tardi su un rigore guadagnato per fallo di mano in area: dagli undici metri il tentativo del centrafricano Nicaise Zimbori-Auzigoni viene neutralizzato dal portiere dei Léopards Lawrence Ngome. Il raddoppio arriva dai piedi di Césaire Gandzé, pronto a sfruttare il rimpallo dopo una traversa presa da Bidimbou. Altre due volte Bidimbou viene lanciato da centrocampo oltre la difesa e altre due volte non si lascia sfuggire l’occasione, affossando il Coton Sport e mettendo una forte ipoteca sulle semifinali.

 

ASEC MIMOSAS – REAL BAMAKO 0-0
Stade Félix Houphouët-Boigny, Abidjan
Arbitro: Aboubacar Mario Bangoura (Guinea Conakry)

Brutte notizie sia per gli ivoriani dell’ASEC Mimosas sia per i maliani del Bamako: un pareggio a reti bianche elimina matematicamente i primi e mette in forte difficoltà il Bamako, che ora deve sperare in una vittoria con il Coton Sport, in una contemporanea sconfitta dei Léopards contro l’ASEC Mimosas e in risultati che colmino una distanza di cinque reti nella differenza gol tra Bamako e Léopards.

GIRONE B: al-Ahly 8, Nkana 7, Séwé Sport 6, Étoile du Sahel 5.

NKANA – AL-AHLY 1-0
Nkana Stadium, Kitwe
Arbitro: Bernard Camille (Seychelles)
Gol: 6′ st rig. Mwanza

Se le quattro reti dei Léopards sono state il risultato shock di giornata per il gruppo A, nel girone B è lo Nkana, campione di Zambia, a centrare un risultato clamoroso, battendo il quotatissimo al-Ahly del Cairo 1-0 e aprendo i giochi del girone: ognuna delle quattro squadre in gioco potrebbe essere la capolista dopo l’ultima giornata. Gli egiziani dell’al-Ahly, che partivano con un vantaggio di quattro punti sullo Nkana e tre sui tunisini dell’Étoile du Sahel, puntavano a mettere al sicuro la qualificazione alle semifinali con almeno un pareggio. A negare il risultato agli egiziani è stato un rigore trasformato a inizio di ripresa dal difensore trentunenne Billy Mwanza, che ha proiettato gli zambiani al secondo posto, con una possibilità di raggiungere le semifinali.

 

ÉTOILE DU SAHEL – SÉWÉ SPORT 0-1
Stade Olympique de Sousse, Sousse
Arbitro: Mohamed Benouza (Algeria)
Gol: 6′ st Aka

Risultato shock anche a Sousse, con un vero e proprio terremoto in classifica che fa scivolare i tunisini dell’Étoile dal secondo all’ultimo posto in classifica e permette al fanalino di coda Séwé Sport di riaprire i giochi per la qualificazione alle semifinali. Gli ivoriani chiudono il primo tempo sullo 0-0 controllando la maggior parte del possesso di palla, senza però riuscire a sfondare. Nel secondo tempo i tunisini sembrano in crescita e sul punto di chiudere l’incontro grazie alla propria esperienza quando gli ivoriani colpiscono, grazie a una rete del centrocampista Essis Baudelaire Aka su cross di Amoro Mansou Kouakou.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s